Category Migrazione

Multisectorial Academic Programme to prevent and combat Female Genital Mutilation (FGM/C)

Progetto finanziato dall’Unione Europea – Direzione Generale Giustizia – Programma specifico: “Rights, Equality and Citizenship Programme 2014-2020. Action grants supporting transnational projects to prevent, inform about and combat violence against women, young people and children linked to harmful practices” (Grant Agreement No: JUST/2014/RDAP/AG/HARM/7937).

Interactive Multisectoral Academic Training e-Guide on FGM/C

1999-2000: “Salute per tutti, tutti in salute. Esperienze e strategie di riduzione dell’esclusione dai servizi sanitari nella popolazione immigrata europea”

2012-2013: “Dono del sangue e comunità immigrate a Perugia. Aspetti sociali, culturali e medico-sanitari”

2011-2012: “Percorsi di accompagnamento e sostegno alla genitorialità a partire dalla gravidanza: un approccio antropologico”

2011-2012: “Il fenomeno delle mutilazioni genitali femminili e la salute riproduttiva della donna immigrata in Umbria”

Ricerca quali-quantitativa sul territorio regionale, finanziato dalla Regione Umbria.

2011-2013: “Tutela della salute delle donne immigrate impiegate nella cura di persone non autosufficienti”

2013-2014: “Aggregazioni di strada di giovani ecuadoriani a Perugia”

Finanziato dalla Regione Umbria. Percorso di ricerca e di definizione delle dinamiche antropologiche e sociali alla base del fenomeno legato a forme di aggregazione di strada giovanili. 

2014-2015: progettazione, gestione, coordinamento scientifico del Percorso biennale per operatori sociali, sanitari, educativi della Regione Umbria “Migranti, Diritti e Salute”

Un percorso antropologico di approfondimento e sensibilizzazione sul tema delle mutilazioni genitali femminili (MGF); varie moderazioni e docenze nell’ambito del medesimo Corso;

2013-2015: “Progetto Intesa 2012 Dipartimento Pari Opportunità e Province Autonome”

Progetto finanziato dalla Regione Umbria su fondi ministeriali, e finalizzato alla costituzione del “Centro umbro di riferimento per lo studio e la prevenzione delle mutilazioni genitali femminili”; attività di mediazione tra famiglie provenienti da Paesi a tradizione scissoria e operatori socio-sanitari della Regione; elaborazione di una Carta di Intenti e costruzione di una Rete di riferimento per le MGF formalmente riconosciuta dalla Regione e condivisa da numerosi partner individuali e istituzionali, a livello nazionale e internazionale;

2013-2015: piano biennale di intervento integrato sul tema delle MGF, finanziato dalla Regione Umbria su fondi ministeriali

Attività di sensibilizzazione e formazione presso le scuole del territorio regionale; partecipazione a seminari e incontri di informazione; periodici incontri di scambio e relazione con donne e famiglie provenienti da Paesi a tradizione scissoria;